Relazioni Personali e Social Network

Troppa gente fa affidamento sulle relazioni attraverso il web, la trovata del secolo. Entrare in relazione con una persona attraverso il web è come guardarsi in faccia da due treni in corsa che vanno nella stessa direzione, su due binari adiacenti. Se i due treni vanno in senso opposto, non c'è alcuna possibilità di dialogo.

In funzione della velocità dei due treni si intuisce come è vestito l’altro, se porta gli occhiali, se è giovane, se è un uomo o una donna, se ci sta guardando. C'è possibilità di entrare in relazione solo se ci si sta guardando entrambi e solo se il treno si ferma.

I social network raccolgono milioni di adesioni alle richieste di contatto e distribuiscono anche migliaia di delusioni, oltre a qualche fregatura.  Gli scopi di una relazione attraverso il web possono essere infiniti e non sempre legati al business. C'è anche chi accumula migliaia di contatti in attesa dell’idea geniale, con buona pace delle leggi sulla privacy.   Ogni giorno riceviamo centinaia di e-mail non desiderate, messe in circolo da soggetti sconosciuti, spesso sotto falso nome o addirittura presentandosi con il nostro nominativo. Si tratta della massima violazione della privacy, in barba a tutte le leggi.

Un altro artificio dei social network è il suggerimento di entrare in contatto con ex colleghi di studio o di lavoro. Nobile come principio, ma assurdo per chi ha lavorato in più di 5-6 aziende.  Pretendere una connessione con una persona incontrata qualche volta, o semplicemente perché adesso lavora nella tua ex azienda è  una forzatura che non porta da nessuna parte.

Meglio coltivare le proprie relazioni in occasione di eventi, avvicinando le persone che ci interessano, o lasciandosi avvicinare da coloro che sono interessati alla nostra persona.

 Esistono alcune regole di buona creanza sia nel chiedere di entrare in relazione, sia nel concederlo:

  1. Occorre essere sempre disponibili alle nuove relazioni con chi cerca di entrare in contatto con noi con qualche pretesto. Bisogna ascoltare l’altro con rispetto, perché sta facendo esattamente quello che , a ruoli invertiti, a volte facciamo anche noi di fronte ad un  altro personaggio che ci interessa. Conviene ascoltare, fissando il loro nome, in modo da poterlo ripetere ad un eventuale secondo incontro. E’ veramente antipatico chiedere come si chiama una persona che si è appena presentata.

  2. Occorre fare le domande giuste e facilitare la discussione, sia pure occasionale. Le persone amano parlare del proprio lavoro, quindi basta chiedere che lavoro fanno, per mettere a proprio agio il nostro ammiratore. Qualcuno, a volte esagera nel lodarsi, ma a volte si possono apprendere informazioni interessanti anche sulla concorrenza. Quando siamo noi ad avvicinare una persona  accade l'opposto, perciò bisogna stare attenti a non parlare troppo, ma neanche far spegnere la discussione per mancanza di argomenti comuni.

  3. Occorre entrare in relazione con persone di qualsiasi livello e non solo top manager o soltanto di pari livello. E’ proprio dagli altri livelli che si apprendono notizie interessanti, diventando interessante frequentarsi. Le persone apprezzano la disponibilità al contatto diretto e se ne ricordano quando saranno chiamate ad esprimere un parere su una figura come la vostra.

  4. Una volta creato un contatto personale, è il caso di rafforzarlo con una connessione via social network, per scambiarsi e-mail e documenti di comune interesse. La relazione è molto più salda se è stata generata da un primo contatto di persona.

  5. Il contatto di persona è più facile di quello che si può pensare. Tutte le opportunità  possono portare  a relazioni impensabili, come il colpo di fulmine per una donna incontrata per caso sulle scale mobili di un aeroporto. Il dialogo educato non viene mai rifiutato, al limite fa sorridere. Ma poi ..

Un contatto di persona, se ben  avviato, può trasformarsi in una valida relazione di amicizia, di lavoro, di carriera, purché anche l’altra parte abbia la stessa impressione e vi trovi altrettanto interesse. 

Se vuoi entrare in relazione con noi, registrati al sito e poi

indicaci come possiamo esserti utile.

 

 

Se stai cercando una Metodologia di Project Management, l'hai appena trovata:

Metodologia di Project Management TenStep

Contattaci per un preventivo

English Spanish Portuguese Bulgarian French English Spanish Croatian Spanish French German Hungarian Indian English Hebrew  Italian Japanese Spanish Spanish Polish Portuguese Romanian and Moldavian English Caribbean Dutch Swedish French Ukrainian

Condizioni Generali            |        Mappa del sito principale              |           Informativa sulla Privacy          |         Contattaci        |   

TenStep Italia di Vito Madaio - Via Orazio Console 140 -  00128 Roma  -  tel. 39-348-3974474 - 39-06-5088134 - P. IVA 07627281004 - Copyright ©2004 - 2011